Probabilmente in questo blog, qualche altro amico ha scritto delle fiere e della possibilità di creare nuove relazioni commerciali, pubblicizzando i propri prodotti se sei un venditore, oppure di scoprire altri se sei un consumatore. Questa in realtà, non è una fiera come tutte le altre, anzi al contrario si tratta un evento abbastanza raro, che avviene in posti sempre diversi e l’anno prossimo toccherà proprio a noi il privilegio di ospitare una delle fiere più importanti al mondo: l’expo.

In questo modo il nostri paese avrà la possibilità di ottenere moltissima pubblicità, ovviamente il lavoro per organizzare questo tipo di fiera avviene davvero meticolosamente, anche considerata l’enorme affluenza di persone che determinerà. Questo evento è stato organizzato in maniera tale da poter organizzare lo spazio per i diversi settori, in modo tale da semplificare la ricerca anche e soprattutto per i consumatori, vale sempre davvero la pena di visitare una fiera di questo calibro. Sicuramente ci sarà un’affluenza internazionale, che permetterà un maggiore scambio di idee e reflazioni commerciali per chiunque ne sia interessato.

Continua per leggere

Un ottimo metodo per fare ricerca commerciale sono le fiere. Si tratta in realtà del metodo antico per commerciare, i veri mercanti viaggiano se ore, il commercio nasce nel viaggio e con il viaggio, si tratta di uno dei metodi migliori per fare del vero business, anche perché si può sempre contrattare il prezzo più facilmente che faccia a faccia.
Le fiere oggigiorno sono ancora molto utilizzate in tutto il mondo, e se ne trovano di temi specifici, come arte, cibo, viaggi, edilizia ecc.., oppure anche generiche, con spazi riservati a categorie specifiche, quindi di tutto un po’.

Molte volte, bisogna pagare un biglietto per la partecipazione come visitatore, perché si tratta di spazi che i commercianti pagano, per cui molte volte si trovano materiali e prezzi molto più economici di negozi stessi, perché molte volte le fiere servono anche per pubblicizzare un nuovo posto, per cui si tratta spesso di luoghi che offrono moltissimo da un punto di vista commerciale.

Continua per leggere

Sono sempre stata piacevolmente colpita dalla presenza di moltissime applicazioni divertenti, utili, che cambiano il modo di gestire gli affari, anche il modo di organizzare il tempo, per esempio. In qualsiasi caso, si tratta di modi molto utili per aiutare a migliorare tempo e lavoro di molti di noi, soprattutto quelli che lavorano online. Ogni anno nel mondo si crea un’assemblea, chiamata TED, nella quale vengono esposte le idee migliori da un punto di vista tecnologico, e ovviamente, si tratta di uno dei metodi migliori per organizzare poi idee insieme ed esporle nello stesso momento.

Credo che la ideazione e la creazione di app sia di fondamentale importanza, soprattutto per l’utilizzo intelligente delle quali se ne può fare. Per esempio, utilizzando molto il mio computer per lavorare, ho bisogno di un diario che organizzi il mio orario lavorativo, per cui, ho cercato le app che mi consentano di attuare questo processo, e ovviamente ne ho trovate moltissime pronte a soddisfare ogni mio bisogno. Le app son anche un ottimo modo per creare documenti, salvarli, modificarli, trasferirli; la stesa cosa vale per le immagini, anche e soprattutto se ami la grafica e gli effetti particolari.

La realtà di questi piccoli dispositivi virtuali, ti permette di poter creare tutto ciò che vuoi e poter ricavare un introito tutte le volte che qualcuno scarica la tua app, meglio ancora se fai pagati una somma irrisoria la tua app. Questi modi per migliorare anche le prestazioni del tuo pc, tablet o cellulare, permettono di poter anche massimizzare la capacità di memoria e l’effettivo che fai dei tuoi dispositivi elettronici. Amo le app che migliorano i tempi lavorativi, permettendoti di creare e rendere al meglio delle tue capacità.

Le app che migliorano la vita

Esistono app che ti permettono di imparare un altra lingua o di poter utilizzare persone reali per parlare un altra lingua, tramite internet e un numero di telefono del traduttore che ti serve, se vuoi saperne di più cerca app come verbaliziet o simili. Da poco, ho scaricato una app che ti consente di capire quanto dormi e come dormi, che ti permettono di registrare i rumori che si fanno mentre dormi, quindi una vera e propria rivoluzione per migliorare la tua giornata, massimizzando il tuo riposo. Esistono altre app che ti permettono di risparmiare la memoria dei tuoi dispositivi elettronici, facendoti salvare i documenti online e non hai più bisogno di occupare dello spazio sui tuoi dispositivi.

Per di più, queste app consentono di evitare che i documenti vengano persi per qualche falla nel sistema del tuo tablet o computer, sarebbe davvero una disgrazia perdere documenti importanti, quando per evitare la catastrofe serve solo scaricare una semplice app. Tutto sommato, se utilizzi la tecnologia nel modo giusto, puoi risparmiare molto tempo e denaro, devi solo sapere dove cercare e cosa cercare, tutto il resto viene da se. Infine, ti consiglio di cercare anche i giochi, c’è ne sono alcuni che mirano a migliorare le tue capacità logiche, matematiche, di lingua, quindi c’è ne sono davvero per tutti i gusti.

Tra le moltissime prelibatezze che prepariamo, non esiste cosa più buona di un buon piatto di pasta, meglio ancora se fatto in casa, perché se la pasta e buona, andrà anche solo ben condirla con olio e peperoncino, e se la pasta e fresca, ancora meglio! Non esiste modo migliore di gustare la pasta anche se compri quella più buona al supermercato, una volta provata la pasta fresca sparar difficile tornare indietro.

Per noi italiani si tratta prima di tutto di una tradizione, quindi ti sarà sicuramente capitato di preparare della pasta fresca, o di partecipare con le zie o la nonna o la mamma, nella preparazione di giorni che precede le nostre celebratissime festività come il natale e la pasqua. Si tratta di una relazione storiche che noi italiani abbiamo con il cibo, e ovviamente io da buona carlinga italiana non avrei potuto smentirmi e sono corsa ai ripari comprando una buona macchina per pasta manuale. Sul mercato, ne puoi trovare di due tipi: manuale e e elettrica.

Ho scelto il modello classico, quello manuale, per due motivi principali: il design vintage e la facilità di utilizzo, dato che mi serviva per livellare l’impasto principalmente, perché poi amo creare la pasta con le mie mani, ho avuto mia nonna come maestra, quindi le mie mani sono molto allenate nel preparare la pasta. Quindi il modello manuale, lo consiglierei a chi ha già qualche esperienza, se non hai mai provato a creare un impasto per pasta o anche solo a fare degli gnocchi, se scegli un modello manuale potresti spendere del tempo per capire come utilizzarlo al meglio, mentre con un modello elettrico tutto il lavoro sarà sicuramente più semplice.

Considerando anche che sempre più casalinghe lavorano part time, anche per minimizzare i tempi in cucina, si tratta di capire cosa ti serve e cosa utilizzerai per più tempo, quindi in base alle tue esigenze potrai fare la tua scelta più mirata. Per quanto riguarda i produttori, buone notizie in arrivo per noi, si tratta di aziende quasi tutte italiane e storiche, con alle spalle tante vittorie e che offrono macchine per pasta elettriche validissime, con una garanzia alle spalle, e la sicurezza di poter trovare con facilità eventuali pezzi di ricambio. Proprio perché siamo nel nostro territorio, cerca di facilitare il mercato italiano, scegliendo un prodotto italiano, e vedrai che ne rimarrai più che soddisfatta.

La passione italiana…

Piccolo e unico appunto nell’utilizzo del dispositivo, la pasta non si farà da sola comunque, la macchina per pasta rappresenta un valido aiuto, ma dovrai assicurarti la preparazione ottimale dell’impasto, solo in questo modo potrai essere re davvero soddisfatta della tua pasta fatta in casa. Inoltre, leggi sempre bene il manuale delle istruzioni per conoscere la manutenzione e la pulizia della tua macchina per pasta.

Abito all’ultimo piano di un appartamento di Milano, appartamento sono due stanze con bagno, una delle soluzioni più economiche che avrei potuto trovare da studente di dottorato, non ho più l’età per vie ere con studenti universitari alle prime armi, e fortunatamente ho anche superato i 30 da un pezzo e non ho più l’energia di una volta, non riuscirei più a fare festa tutti i giorni purtroppo.

Se riesco a farne almeno una al mese, senza svegliarmi ko e di due giorni per riprendermi, insomma, non mi sembra il caso, anche perché il dottorato è davvero impegnativo, quindi ho preferito scegliere un bilocale super ridotto. Come il mio appartamento, anche tutto quello che puoi trovare al suo interno, il mio divano diventa un letto, la cucina componibile, ha un tavolo che si può alzare e abbassare, ottimo per il tipo di ambiente, ma la cosa davvero più sconvolgente è il frigorifero, forse anche perché io a casa mia con mamma ero abituato al frigo due porte, stile americane, perché siamo 5 in famiglia e mamma ha subito chiesto un frigo enorme a mio padre.

E anche quando ho abitato con altri studenti, la casa era molto spaziosa, con super cucina e super frigorifero, mi sembra di vivere nell’appartamento dei sette anni, ma rimane sempre il mio rifugio sacro e tranquillo. Ora, il mio frigo portatile in realtà risulta molto efficiente, ha un congelatore e due porte, non si tratta delle versioni più piccole diciamo, ci sono modelli con una sola porta, e un mini congelatore interno; inoltre ci sono ben tre ripiani e sulla porta laterale aprendo ce ne sono altri due, uno per le bottiglie, e l’altro per burro e uova. Ho anche scoperto che posso regolare il modo di disporre i ripiani, così da poter farci stare più roba possibile, e poi la grandissima agevolazione delle rotelle, posso anche spostarlo, quindi quando pulisco casa, lo sposto con un dito, essendo così piccolo non pesa molto e le rotelle agevolano sicuramente gli spostamenti.

Mi sono accorto che è di una famosa marca, molto conosciuta, infatti offre un super risparmio energetico con classe a++, una bomba davvero, e mi ha fatto decisamente ricredere sui mini frigo, sono davvero molto valido, il mio solo un esempio, perché ho poi scoperto che ci sono moltissimi produttori di frigo, in commercio, e online si trovano sempre le offerte e gli sconti migliori.

Accorgimento per la sua lunga vita!

Soprattutto nel caso dei mini frigo, perché risulta una operazione più semplice, che può essere svolta fai da te, esiste un modo per garantire al tuo minifrigo una lunga vita, viene infatti consigliato di sbrinarlo ogni 2/3 mesi, togliendo tutto quello che contiene e ovviamente la spina, e una volta ri-riempito non occupare MAI completamente tutto il suo spazio.

Sarà forse un caso che io lo stia utilizzando da poco, e me ne sono già innamorata, ma non credevo davvero che un piccolo oggetto di questo tipo potesse trasformare completamente la mia igiene orale, si tratta davvero di una grande rivoluzione per me, perché purtroppo non stata più in grado di trovare un filo interdentale che non facesse arrossare le mie gengive, mi sono diventati i denti molto sensibili perché ho dovuto utilizzare l’apparecchio per qualche anno, e il risultato è stato un sorriso davvero incredibile, che adoro, dopo tutta quella sofferenza e i soldi spesi dai miei al tempo, quindi mi assicuro sempre di mantenere un igiene dentale ottima.

Ho quindi da sempre usato uno spazzolino elettrico, sempre di ultima spegner azioni con testine rimovibili e inter-cambiabili, oltre che avere la possibilità integrare degli accessori esterni, però mi sono sempre limitata allo spazzolino elettrico atte velocità, e il filo interdentale. Come scrivevo all’inizio, non posso più usarlo perché le gengive mi si infiammano, e quindi ho schietto aiuto al mio dentista che mi ha subito consigliato un aggiunta accessorio al mio spazzolino: l’idropulsore.

Questo aggeggio funziona sprizzando getti di acqua, che riescono a penetrare all’interno degli spazi più piccoli tra i denti, garantendo un completamento dell’igiene dentale più uniforme e profondo, molto consigliato a tutti in realtà, perché si tratta del modo migliori per lavarti i denti. Io lo uso più di volte al giorno, perché mi piace quella sensazione di freschezza in bocca, puoi anche usarlo come accessorio a se stante, ne vendono anche come prodotto a se, ci sono molte marche di idropulsori migliori o idrogetto, un altro nome che viene usato per indicare questo dispositivo.

Sai bene quanto costa il dentista, non avrebbe senso spendere soldi ogni sei mesi per una pulizia, quando potresti andare una volta ogni anno, per una semplice routine controllo. Si attraverso anche di dispositivi che puoi trovare a prezzi davvero molto vantaggiosi online, e prima di andare a improvvisare un acquaviti, magari ti converrebbe chiedere al tuo dentista qualche nome di qualche produttore valido e sicuro, se intendi avere un dispotico che sia solo un idropulsore.

Cosa puoi fare per migliorare ulteriormente la tua igiene orale?

La tua igiene orale otterrà molti benefici con l’utilizzo dell’idrogetto, ma come sempre, non si tratta di una bacchetta magica e tu dovrai comunque spazzolare bene i denti, e lavarli almeno tre volte al giorno, se farai così e ti manterrai costante in questa abitudine ti risparmierai dolori ai denti e conseguentemente al portafogli, con il dentista. I denti sono tra le parti che invecchiano molto più velocemente del nostro corpo, quindi vale la pena aver cura del tuo sorriso più che puoi.

Viaggio lavorando, nel senso che faccio la giornalista di viaggio, quindi vengo pagata per girare il mondo e scrivere tutto quello che mi capita, quello che vedo, le persone che intervisto, e mi è anche capitato di girare dei documentari, insomma sono acquesi sempre in giro con Tarquinio, ma non solo, molte volte mi capita di dover pubblicare mentre sto viaggiando.

Allora mi munisco di computer portatile, e molte volte non mi è possibile per cui uso il mio tablet e la penna USB, ho comprato un adattatore apposta, per cui quando scrivo troppi articoli e non voglio intasare il mio tablet, tra foto e articoli, parliamo più di 100 documenti al giorno, salvo tutto sulla mia usb. Non faccio mai viaggi lunghi, massimo una decina di giorni, per cui sono sicura che la mia penna USB riesce a contenere tutti dati che mi interessano. Si tratta si un ottima alternativa per la memoria dei tuoi dispositivi, inoltre la velocità di cari mento una volta inserita la tua usb nel dispositivo migliora sempre di più.

Rispetto a qualche anno fa dalla sua creazione, che lasciato per la conclusione, come ciliegia sulla torta. Ritornando alla velocità del trasferimento dei dati, la chiavetta con memoria usb oggi ha raggiunto ottimi standard, per tutte le configurazioni da Apple, a Windows e Linux; vero e che ogni interfaccia ha una sua velocità di lettura diversa, così come il tipo di chiavetta usb, perché ne puoi trovare alcune con annessa super velocità di trasferimento. Il grande aspetto vantaggioso di questo dispositivo riguarda la sua portabilità, perché consente di tenere tutto in pochi centimetri, video, foto e documenti, o le tue presentazioni, quello che più ti interessa, insomma.

Una volta inserita, verrà automaticamente riconosciuta dalla tua configurazione multimediale, e potrai cominciare a controllarne, e scaricarne se vorrai i contenuti; una volta che non ti servirà più, dovrai prima disabilitarla sul pc o tablet e poi toglierla, la rimozione istantanea, senza prima averla fatta tramite oc, potrebbe causare la perdita di dati. Oggi puoi trovare penne usb con diverse velocità e spazio di memoria, a dei prezzi davvero moto vantaggiosi.

Come sono cambiati velocemente i tempi…

Rispetto solo a 13 anni fa, la storia delle chiavette USB si è evoluta talmente velocemente da diventare tra gli accessori più economici e funzionali che tutti ne hanno almeno una, anche se non l’hanno mai usata, anche solo per e veneziane, considerando il bassissimo prezzo di produzione, e devi però sapere che agli inizi della sua vita, come ho scritto poco più di un decennio fa, costavano l’equivalente di più di un centinaio di euro, davvero incredibile, questo e proprio il caso che la tecnologia fa davvero passi da gigante, offrendoci una buona apporto ita a pochissimo,

Faccio sempre delle colazioni belle abbondanti e non c’è cosa migliore per me che ritrovarmi davanti ad una buona tazza di latte, e delle fette di pane tostato con la nutella. Pane abbrustolito e nutella?ultimo desiderio…non scherzo, adoro questa combinazione in modo particolare, perché la nutella sul pane ben caldo si scioglie e diventa una delizia al profumo di pane e nutella, una combinazione da fare leccare i baffi a chiunque.

Per avere sempre tutto pronto il più velocemente possibile, le lunghe colazioni sono riservate al weekend, mi sono munita di un bel tostapane verticale, a quattro fette, non due, perché amo fare poi dei sandwich di nutella e immergerlo nel latte caldo, e completo la mia colazione perfetta ogni mattina. Mi capita anche di lasciare il pane nel frigo, Fortunatamente ho scelto un tostapane che mi permette di poter ‘scongelare’ la mia fetta di pane, in modo tale che posso usare anche il pane fresco, oltre che al pan carré, che rimane davvero croccante nel tostapane.

Ho scelto un tostapane verticale con modalità automatica di auto spegnimento, perché la mattina sono sempre mezza addormentata e non volevo rischiare di mandare tutto all’aria, considerando anche quanto sono svampita, quindi perfetto auto spegnimento, ma per la temperatura e il tempo le scelgo sempre in modo manuale, ogni tanto mi piace il pane ben abbrustolito.

Altre volte invece lo preferisco appena caldo, quindi una volta che ho imparato a conoscere come funziona il mio tostapane mi sono anche regolata su come impostare la temperatura a seconda di che risultato voglio ottenere, un po’ come il forno insomma. Tutti gli elettrodomestici funzionano a se perché vengono prodotti da aziende produttrici diverse per cui controlla sempre il marchio di fatturazione, non cedere solo per un prezzo basso per comprare un elettrodomestico di bassa fatturazione, piuttosto aspetta i saldi, e controlla sempre le offerte online.

Quindi io ho scelto una modalità verticale, a quattro fette, numero medio, quelli classici hanno due postazioni, ma ne trovi anche di molto più numerose, adatte per grandi famiglie; modalità autonoma, manuale, termostato, funzioni, come design e materiale, caratteristiche che dovrai valutare per bene, sopratutto se ti stai accingendo all’acquisto di un tostapane per la prima volta.

E come vuoi che diventi la tua colazione?

L’altra tipologia, che attrae molte famiglie e gli amanti di sandwich al formaggio, il tostapane orizzontale, che permette di fare veri e porri panini e di abbrustolirli in un istante, e solitamente sono creati da due piastre che si riscaldano e abbrustoliscono le fette di pane. Die tipologie diverse per bisogni diversi, personalmente conosco molte persone che non hanno saputo rinunciare e le hanno entrambe, perché in effetti ti permettono di preparare cose diverse in tempi diversi.

La grande svolta delle televisioni lcd, che salto di qualità impressionante hanno fatto le aziende di produzioni delle televisioni, soprattutto negli ultimi 10 anni ho assistito ad una vera e propria rivoluzione dell’intrattenimento domestico, e ovviamente mi sono lasciato trasportare da quelle immagini nitide, perfette e quei suoni da cinema, con sistemi di altoparlanti integrati ultimo modello, non ho mai abito così tanto piacere nel guardare un film a casa, seduto comodamente sul divano, una vera pacchia, ora interessante sapere anche come funziona la tecnologia della mia tv, quindi ho fatto le opportune ricerche.

Ho infatti scoperto che si tratta di un sistema di di siamesi completamente diverso dal plasma, ma più vicino al LED, anzi identico, perché la tv lcf funziona tramite una retroilluminazione fornita da un sistema interno alla tv, e il colore viene generato tramite filtri che vanno a ricoprire la cella della tv, il meccanismo opposto a quello del plasma.

Il segreto e che la maggioranza delle tv lcd di moderne ha una lampada Led, perché migliora ulteriormente i colori, ma costano molto di più. In ogni caso la tv lcd ha moltissimi vantaggi a partire dal prezzo molto vantaggioso, inoltre le immagini sono molto brillanti e l’ossigeno fermo risulta molto luminosi, meglio sempre se personalizzi i colori a secondo del tipo di luce che hai nella stanza, altrimenti viene e generalmente consigliato un ambiente ben luminoso.

Rispetto al plasma, non ha mai problemi con le immagini per cui si presta anche molto bene a visioni per periodi lunghi, e inoltre la maggioranza di questi dispositivi ha un grandissimo risparmio energetico, con meccanismo di spegnimento totale, non come le vecchie televisori nelle quali rimaneva il puntino rosso acceso. Pesano davvero molto poco, ne ho appena acquattato uno per la camera di mia figlia e lo alzo facilmente con una mano, ho scelto un 20 pollici per lei, perfetto per la sua età e la sua camera, in generale pesano molto meno dei plasma, e non soffrono di vibrazione alle immagini, ma consentono una visone davvero uniforme.

E se la vuoi LCD 3D?

Infine, se sei un appassionato del 3D, sappi che ci sono soluzioni lcd, non troppo costose, ma esistono differenze sostanziali nel tipo di 3D infatti potrai trovare sistemi attivi e passivi, molto diversi tra loro, che ti consentono di vedere la tua tv in maniera completamente diversa, mentre quello attivo necessità di occhialini per una visione corretta, quello passivo ho, ma non garantisce una qualità di immagini simile. Tutto il resto spetta a te, consulta il mondo online, e fatti un’idea sulla prossima tv da causa tre, e vedrai un buon lcd soddisferà la tua sete di intrattenimento!

Si tratta di una vera rivoluzione, perché la musica fa vivere sensazione ed emozioni davvero uniche, quindi va sentita al massimo della sua potenza, quando permesso per questo motivo amo i concerti e gli spettacoli dal vivo, perché sono sempre stata dell’idea che la musica dal vivo rappresenta una delle migliori forme di sano intrattenimento. Purtroppo non sono stato così fortunato da avere musicisti a casa, e a me è sempre mancata la costanza giusta per imparare uno strumento, per questo motivo sto spronando mio figlio, che per fortuna ha preso dalla mamma e ha molta più costanza di me.

Ha sempre avuto un debole per la chitarra elettrica, ottimo strumento, che per essere suonato come si deve, bisogna avere un buon impianto acustico di amplificazione, per fortuna ho una taverna, che adibisco alle prove di mio figlio con la sua band liceale, e quindi ho pensato bene di acquistare un set di casse amplificate. La prima volta che mi sono recato con figlio al negozio di musica, missino subito reso conto di quanto lui ne sapesse molto poi di me in materia, tanto che cominciò a dirmi: “vedi papà questa e una cassa amplificata attiva e questa quella passiva…”

Ha poi continuato spiegandomi la loro differenza, dicendo che nel caso della cassa amplificata attiva, il sistema acustico di amplificazione arriva già in dotazione all’interno della cassa, la maggioranza sono così, per questo motivo risultano molto pesanti; mentre nel caso di quelle passive, il sistema di amplificazione non c’è all’interno della cassa risultando in un dispositivo molto più leggero, ma anche più personalizzabile.

Un altro appunto che mi fece mentre camminavano per quel negozio di strumenti era il cosiddetto wattaggio, cioè il rapporto tra la potenza e il volume del suono, che determina la potenza generale dell’impianto e della musica, che si calcola in decibel, tutto di calcola tramite quella che viene definita sensibilità, che determina in modo completo l’efficienza del sistema, quindi questo dato deve essere tenuto a mente, ancor più della potenza. Guarda tu, cosa dovevo imparare da un sedicenne,mio che credevo di aver capito quasi tutto; oltretutto il discorso si complica ulteriormente, e purtroppo non sono in grado di entrare così nello specifico come ha fatto mio figlio, anche perché se magari sei un musicista, potresti ridere dal modo in cui potrei spiegare certe cose estremamente tecniche, del mestiere.

Per questo, lascio far fare a te una bella ricerca, anche per capire che tipo di impianto stai cercando, anche perché il mercato offre un discreto numero di produttori al riguardo. Nel caso tu non sia un esperto come me, hai un mondo di recensioni su casse amplificate diverse da leggere online, magari prima accertati sulla qualità del suono, ma compra sempre dal web, non potresti trovare offerte migliori.

Care amiche lettrici, parlo al femminile perché sto introducendo un dispositivo che serve molto alle casalinghe, quindi sono sicura che capiranno bene di cosa sto parlando, per tutto il tempo che spendono in cucina, per preparare dei gustosi manicaretti alla famiglia, tutti i giorni. La grande rivoluzione nei metodi di conservazione ha portato alla creazione della macchina sottovuoto, un apparecchio che ti consentirà di conservare il tuoi alimenti in maniera sicura, ecologica e duratura; nel caso per te si trattasse di una novità, ti spiego come funziona nella maniera più semplice che trovo.

Una macchina sottovuoto permette di conservare gli alimenti senza aria al loro interno, questo perché, l’aria crea proliferazione di batteri, oltre che serre nocivi per noi quando mangiamo quegli alimenti, causano prima di tutto il deterioramento del cibo, che in certi casi potrebbe anche non essere visibile, quindi se tu elimini l’aria rallenti anche la moltiplicazione di agenti nocivi, e questo ti permette due cose importantissime: conservare in modo sicuro e più a lungo.

Ora, certo che uso il freezer, ma in maniera diversa rispetto a prima, ed ho imparato anche a usare il sottovuoto e mettere in freezer per una maggiore durata nella conservazione, che però viene effettuata in maniera molto sicura, perché gli alimenti vendono prima messi nel sottovuoto. Inoltre, certi tipi di alimenti anche già cotti possono esser messi all’interno del sottovuoto, e per esempio, potresti mangiare il tuo spezzatino dopo anche due settimane dopo averlo cotto; i salumi e gli affettati sono quelli che durano di più, arrivano anche fino a sei mesi se conservati nel sottovuoto, i formaggi stagionati anche fino a Sei mesi.

Discorso diverso per quanto riguarda la carne e il pesce, la conservazione dura molto meno, la durata varia da cibo a cibo, e per questo puoi cercare sul web, leggendo e confrontando la tua esperienza con quella di altre casalinghe come te. Una nota finale riguarda i sacchetti, perché c’è se sono di tipi diversi, alcuni dei quali riutilizzabili, e se questo fosse il tuo caso accertati la lavarli sempre bene, per evitare qualsiasi contaminazione di cibo; in commercio troverai anche sacchetti che possono estrarre utilizzati in forno e microonde. La macchina sottovuoto sarà già venduta in dotazione con sacchetti e se non fosse il caso, dovrebbe essere fornito il nome dei modelli di sacchetti adeguati per il tipo di marca e produttore.

Cosa ti resta da fare?

Concludo nel dirti che sinceramente tutto il discorso che riguarda la macchina sottovuoto, è ancor più complicato di quanto ti sono riuscita a spiegare io, in poche righe, dato che però si tratta di un dispositivo molto utile in cucina, ti consiglio di effettuare le tue ricerche personalmente, verificando di scegliere il prodotto giusto, anche affidandoti alle recensioni del web, che rimane il mercato più economico, quindi non mi resta che augurarti una buona ricerca!

Tra le moltissime cose che mi immaginavo di poter fare a casa, una delle migliori riguarda un aspetto molto importante di tutta la carpenteria domestica, e anche professionale, questo perché quasi sempre qualsiasi lavoro riguarda il tagliare qualcosa, e per qualche strano motivo non sempre Serg diventato così famoso come mi serie invece aspettato, considerata la sua enorme utilità. Inoltre, noi italiani, siamo ancora un pochino arretrati con web rispetto agli americani ad esempio, e ho fatto davvero fatica a trovare una guida online, ma ci sono riuscito.

Per cui ho pensato bene di raccogliere le informazioni più importanti e di riportarle si questo articolo, anche per aiutare a capitare meglio la versatilità del seghetto elettrico, incentivandone la pubblicità, perché ne ha davvero bisogno, e lo sta scrivendo un muratore a tempo perso, che però ha costruito la maggioranza di casa sua, pia piano, grazie sopratutto al seghetto alternativo. Se ne hai solo sentito parlare, ma non hai mai avuto il privilegio di provarlo in azione, ti servirà avere un po’ di pazienza, anche perché ogni seghetto elettrico è diverso, ci sono le versioni senza fili per fare lavori più leggeri, e altri con una presa elettrica.

Solitamente si tratta di attrezzi abbastanza leggeri, ma anche nei modelli base, ti sarà possibile cambiare le lame, che sono l’accessorio più importante, perché ogni lama e creata per tagliare un materiale specifico, quindi ti conviene conoscere bene anche come puoi utilizzarlo. Dipende molto da cosa vuoi fare, se ti serve per qualche lavoretto veloce, oppure come me, hai intenzioni di costruire qualcosa, magari anche solo la cuccia del cane, oppure un gazebo per l’estate, o una cassetta per gli attrezzi, sono davvero moltissime le cose che potrai fare con un seghetto alternativo elettrico.

Online, ti sarà anche possibile trovare recensioni e consigli su che tipo di marche offre il mercato, quali sono le funzioni dei seghetti alternative, e come capire la qualità delle lame, perché in seme al motore sono la parte più importante. I seghetti alternativi hanno tutti un sistema di accensione sicurezza, se non inserisci bene le lame, il motore non partirà, ma fai sempre molta attenzione quando lo utilizzi, e assicurati di acquattare un prodotto almeno di media qualità.

Lavori in casa più semplici!

La grande rivoluzione sarà che diventerà così semplice fare i lavoretti in casa, che ci prenderai gusto perché non dovrai stare a pensare al seghetto tradizionale e alla fatica che hai fatto per tagliare più pezzettino di legno, perché imparando ad usare il seghetto nella maniera giusta ti risparmierai moltissima fatica, e il lavoro risulterà anche molto più preciso. Sono altre le cose da dire, ma sono specifiche, ed e meglio che le cerchi tu, leggendo quello che offre il web, e troverai sicuramente il seghetto alternativo giusto!

Utilizziamo l’acqua bollente più volte di quanto pensiamo probabilmente, chi per il te, chi per la pasta, chi per il caffè, chi per il pure, noi italiani usiamo acqua bollente almeno una volta al giorno, almeno chi cucina, quasi tutto serve fare bollire, anche per un minestrone l’acqua non andrebbe mai buttata fredda, al contrario deve essere fatta bollire, in questo modo si cuoce nel modo corretto un buon minestrone italiano.

Arriva dalle nostre parti da poco tempo, io ne sento parlare da moltissimo perché ho abitato qualche anno nel Regno Unito, e come tutti sanno, sono davvero il popolo del te, probabilmente i bollitori elettrici sono diventati famosi anche e sopratutto perché gli inglesi c’è li hanno fatti conoscere. In tutti quegli anni, e in tutte le case che ho girato mi è sempre capitato di trovare quella che loro chiamano la KETTLE, un nome così diffuso e semplici, te la fanno trovare persino in tutte le camere della peggior guest House, sarebbe come dire di mangiare il cavallo ad un inglese, non avere un bollitore in casa: UNA TRAGEDIA.

Per questo motivo tutte le abitazioni inglesi, le stanze, i monolocali, nelle cucini degli ambienti lavorativi troverai sempre un bollitore, che anche loro usano per cucinare, ma prima di tutto per il centinaio di the che si bevono durante la giornata. A parte questa piccola parentesi sulla tradizione inglese della kettle, il nostro bollitore, e tornando oltre manica fino alla nostra terra soleggiata, noi dal canto nostro siamo un popolo di chef, amanti della cucina e di tutto ciò che la cucina è, quindi il bollitore elettrico arriva in Italia forse come bollitore per pasta, che per the, tanto che grazie a questo piccolo aggeggio puoi davvero preparare la pasta in dieci minuti.

In totale però, compresi i tempi della sua cottura, ti basterà riempire il tuo bollitore e inserirlo nell’apposito disco, collegato ad una presa elettrica, che favorisce la velocità nella bollitura dell’acqua. Un buon aiuto sopratutto se stai cercando di minimizzare i tempi in cucina, e usi dei fornelli che non funzionano, e che hanno bisogno di molto tempo per scaldare e fare bollire, quindi si tartare i un buon aiuto a prezzi davvero ridicoli. Ormai tutte le tecnologie moderne hanno un tasto di auto spegnimento e la possibilità di poter lavare e cambiare i filtri.

Tutto più velocemente… Tutto il duro lavoro sarà sicuramente velocizzato, riuscirai a fare moltissime cose e in meno della metà del tempo rispetto a prima, sopratutto per fare bollire consistenti quantità d’acqua, ma anche per un semplice the, come un inglese. Troverai modelli, marche con stili, colori e design diversi, hai una buona scelta al riguardo, e il prezzo rimane sempre abbastanza basso.

Sono sempre stata una maratoneta professionista, la mia carriera mi ha consentito di creare anche una palestra nella quale alleno un gruppo di promesso dell’atletica italiana, e ho imparato molto dall’esperienza sopratutto. Dopo anni di duro lavoro con il mio corpo, ho purtroppo avuto un problemino al cuore, perché la resistenza ormai non è più quella di una volta, e succede che la testa ti dice che puoi farlo, mentre il tuo corpo ti mostra che non è più possibile.

Esiste infatti una grandissima differenza tra quello che puoi fare e pensi di poter fare per evitare tante brutte sorprese, forse uno dei motivi principe,ai per il quale è stato creato il cardiofrequenzimetro, apparecchio che solve moltissime funzione, ma la più importante rimane il controllo del battito cardiaco. L’utilizzo di un apparecchio simile ti da la grandissima possibilità di conoscere i tuoi limiti insieme ad una progressione nel miglioramento dei risultati, poco a poco.

Il cardiofrequenzimetro aiuta a mantenere un attività fisica che mira al vero benessere del nostro corpo, senza compiere sforzi eccessivi, che al contrario di quanto tu possa pensare, non fanno per niente bene al nostro corpo. Come ho scritto prima, quando ho cominciato a correre ero una bambina, e alla fine in Italia arriva a metà degli anni ottanta, per cui ho cominciato ad utilizzarlo una decina di anni fa. La cosa che mi ha colpito la prima volta che ne avevo visto uno, era la sua forma, perché dal nome non avrei mai pensato che lo avessero materializzato sotto forma di orologio. Si tratta di un Dispositivo che ha la forma di un orologio, appunto, ma con funzioni molto diverse, calcola anche battito, frequenza, velocità, e tutto comodamente visibile da un display.

Puoi anche pre impostare il livello che preferisci, una volta raggiunto ti verrà segnalato acusticamente dal tuo cardiofrequenzimetro da polso. Ovviamente tutto ciò, dovrà essere collegato ad una fascia attorno al tuo torace, che trasmetterà i dati al cardiofrequenzimetro.

Quindi la sua funzione principale rimane quella collegata al funzionamentofunzionammeto del cuore, in commercio puoi anche trovare modelli con molte più funzioni dipende molto dal modo in cui lo decidi di utilizzare. Molto consigliato anche e forse soprattutto se non sei mai stata una persona molto sporti piva, sei agli inizi, e hai paura di fare troppo o troppo poco.

Quanti produttori?

Appurata la sua forma, la sua dimensione, e alcune delle sue funzioni, il resto spetta a te, io posso solo dirti che ci sono moltissimi produttori e marche famose, e ti dico famose per non dire qualitative, sicure e affidabili. Leggi anche le opinioni di persone che le hanno provate, tendono ad essere i giudizi più veritieri che puoi trovare nell’universo cibernetico.